Fondazione Merloni

Economia Marche
Journal of Applied Economics

Univpm

Titolo
Il viaggiatore del gusto: indagine sulle motivazioni al consume turistico della gastronomia locale
Pubblicato nel
nr. 2-32.2013
Tipo di pubblicazione
Collana
Autori
Messina, Antonino
Patti, Sebastiano
Pagine
70-91
Lingua
Italiano
Abstract
Il turismo gastronomico sta guadagnando importanza in tutto il mondo, cos anche in Sicilia. Tuttavia, mentre a livello internazionale ci sono molti casi studio riguardanti la gastronomia come elemento di interesse turistico, esiste una certa carenza di studi riguardanti la Sicilia. Di solito, la gastronomia viene considerata un elemento complementare, in associazione, ad esempio, all'enoturismo. In altri casi, esso puo essere l'elemento esclusivo di attrazione di un territorio. Partendo dai suggerimenti teorici proposti da Fields (2002) e da altri lavori simili (Kim e altri, 2009), lo studio mira a comprendere motivazioni e caratteristiche del comportamento del turista (eno)gastronomico. La visita dei luoghi attraverso il turismo gastronomico rappresenta un'esperienza culturale e puo signicare un modo per riprodurre relazioni sociali. Consumare del buon cibo in un ambiente rinomato puo anche rappresentare un mezzo di distinzione sociale (McIntosh e altri, 1995). L'indagine e stata condotta su 570 turisti, visitatori delle strade del vino e dei sapori della Sicilia. Lo studio, da considerare esplorativo, ha identicato le seguenti sei motivazioni al consumo turistico della gastronomia locale: "esperienza culturale", "relazione sociale", "appeal sensoriale", "salute", "ambiente dierente", "fuga dalla routine". I risultati confermano che la gastronomia, solitamente associata all'hotellerie e ai ristoranti, oltre a rappresentare un elemento complementare dell'oerta turistica, puo assumere l'importante ruolo di attrattore turistico locale, unico ed esclusivo, capace di esprimere nuove identita culturali.
Full-text
*