La Balanced Scorecard come strumento di misurazione dei fattori intangibili e della sostenibilità ambientale

Francesca Berti

Abstract


L’obiettivo di questo articolo è relativo alla comprensione e all’analisi critica di una metodologia di misurazione e gestione delle performance, nata negli Stati Uniti agli inizi degli anni Novanta, e formalizzata per opera di due studiosi Robert Kaplan e David Norton con il nome di Balanced Scorecard. La Balanced Scorecard rappresenta un modello concepito per sopperire alle nuove esigenze di traduzione della strategia aziendale in termini operativi, in linea con le necessità sorte con l’avvento dell’era dell’informazione. Tale strumento si è evoluto nel tempo e, nonostante numerose criticità e sostanziali limiti, si è dimostrato flessibile e in grado di fornire una pluralità di vantaggi in capo all’azienda implementatrice. In particolare, viene posto l’accento su uno dei problemi che al giorno d’oggi coinvolge sempre più spesso l’operato delle aziende nazionali e internazionali e sui possibili usi della Balanced Scorecard: il monitoraggio delle performance ambientali e sociali del business aziendale. É presentato, pertanto, il caso di un’importante azienda italiana, operante nel settore dei servizi finanziari, con i cui dati viene formulato un progetto di implementazione per la specifica realtà aziendale e proposta una Sustainability Balanced Scorecard strategica, con la conseguente individuazione degli obiettivi strategici e delle misure di performance da inserire nella scheda stessa in collaborazione con il responsabile dell’Environmental Sustainability Office dell’impresa.

Full Text PDF

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.